Il percorso didattico

L’arte teatrale rappresenta per noi, didatticamente parlando, uno straordinario veicolo di libertà di espressione, di incremento delle capacità di apprendimento e dell’attitudine verso gli/le altri/e e il lavoro di gruppo, di acquisizione di sicurezza e consapevolezza di sé, di potenziamento delle capacità inventive e creative, di contrasto alla dispersione scolastica, di acquisizione trasversale di competenze scolastiche.
Quattro gli assunti fondativi dei percorsi laboratoriali:
-    che non esista teatro senza la fondamentale, imprescindibile relazione con gli altri, lo scambio continuo con i compagni e le compagne di viaggio che attraversano il nostro spazio e il nostro gioco
-    che il teatro sia e debba essere, a tutte le età, un immenso e stimolante gioco di ruolo
-    che il teatro costituisca uno strumento importante di conoscenza e percezione del sé, delle proprie emozioni, di potenziamento della propria autonomia;
-    che il laboratorio teatrale sia un’ottima fucina di inclusione sociale e un utile strumento per riflettere sulla valorizzazione delle differenze, sulla nascita del pregiudizio e sugli stereotipi di genere.

 

OBIETTIVI:
-    Potenziamento dell’espressività verbale e non verbale e della comunicazione delle emozioni;
-    Potenziamento dell’autostima;
-    Acquisizione di consapevolezza rispetto al proprio corpo, allo spazio intorno, agli altri e le altre;
-    Potenziamento dell’attitudine alla collaborazione, alla condivisione e alla cooperazione per un obiettivo comune; agevolazione di una corretta e pacifica dinamica di gruppo;
-    Potenziamento delle capacità linguistiche e lessicali, della coordinazione e dell’attitudine ritmica;
-    Acquisizione di “presenza scenica” e di competenze tecniche interpretative e comunicative;
-    Incentivo alla libera creazione ed espressione;
-    Messa in scena di uno spettacolo finale che sia il risultato di un percorso di creazione concordato con gli/le insegnanti a seconda della didattica e riplasmato grazie agli spunti creativi degli/delle allievi/e.

 

STRUMENTI:
-    Riscaldamento fisico orientato alla riduzione delle tensioni, dei cliché posturali, al controllo delle articolazioni e delle singole parti del corpo;
-    Esercizi di respirazione;  tecniche di canto, esercizi di dizione, sperimentazione vocale
-    Giochi di ritmo e di body percussion; brevi sequenze danzate;
-    Scoperta/consolidamento della presenza scenica grazie a improvvisazioni, giochi interpretativi, e un percorso attraverso gli elementi della natura, le imitazioni, la creazione di personaggi;
-    Lettura drammatizzata. Il lavoro sul testo: intonazioni, appoggiature, pause e sotto-testo;
-    La messa in scena: utilizziamo gli strumenti acquisiti per mettere in scena il lavoro finale.